E la vita la vita

E la vita la vita - Autori: Renato Pozzetto (parole) – Enzo Jannacci (musica)

Sigla dell’ultima edizione di Canzonissima (1974), nella quale Cochi e Renato si esibivano in sketch che fecero epoca, la canzone uscì come unico singolo estratto dall’album omonimo del 1974 ed ebbe uno straordinario successo di vendita stazionando in classifica per venti settimane. Ad essa il musicologo Gino Stefani ha dedicato un erudito saggio critico pubblicato nel 1975 sulla “Nuova Rivista Musicale italiana”, in cui evidenzia le radici popolari del brano e il modo spettacolare di renderlo. Evocando un alone di saggezza popolare arcaica (“la vita l’è bella/la vita l’è strana”), gli autori in realtà promuovono una lettura dissacratoria, ironica e moderna: l’adagio, la sentenza seria e grave si trasformano in arguzia, in battuta di spirito sospesa fra lingua colta e lingua del popolo. La vita è bella, basta avere l’ombrella, ti ripara la testa, sembra un giorno di festa. A confondere le acque, il ricorso al dialetto milanese, che il duo di cabarettisti usa come arma a doppio taglio, sulla scia di una sofisticata tradizione che annovera fra gli altri Dario Fo, Gino Negri e lo stesso Jannacci.

E la vita la vita
Additional Information
Additional Information
Year 2006-01-01
Artista Enzo Jannacci
Album The Best
Record Company Ala Bianca Records